GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LA DONNA

In occasione della 23^ Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, sul territorio rhodense molte persone si sono riunite per marcare l’importanza di questa giornata. 

Le iniziative principali a cui abbiamo partecipato anche noi di Radio 20 Zero sono state: l’evento Luci nell’Ombra  ad Arese, organizzato dal Collettivo YoungDoIt in collaborazione con il Comune di Arese  e Al ritmo delle Donne, una proposta musicale organizzata dallo Spazio Mast in collaborazione con Arcichedonne, centro Antiviolenza Hara e Comune di Rho.

Gli speaker Zuc e Gabriele Natali durante Al Ritmo delle Donne

LUCI NELL’OMBRA 

Durante la fredda sera novembrina molte persone si sono radunate in piazza 11 Settembre ad Arese per partecipare al momento di riflessione artistica Luci nell’ombra proposta dal Collettivo YoungDoIt e dal Comune di Arese. È stata ricordata la tremenda tragedia accaduta alla giovane donna iraniana Mahsa Amini e alle rivolte che si sono poi sviluppate in Iran e negli altri paesi islamici. I giovani del Collettivo e le artiste coinvolte hanno deciso di rivolgere il proprio impegno per la solidarietà alle donne e al popolo iraniano ritraendo una donna con il velo, oggetto che ha creato e crea da sempre non poca perplessità nella cultura islamica e non.

 

 

 

Da segnalare le brevi ma intense riflessioni prima della Sindaca Michela Palestra sull’importanza di celebrare sempre il 25 novembre, accennando anche i fatti accaduti che coinvolgono direttamente la città, poi dell’Assesora Denise Scupola sul come rispettare i diritti delle donne in Iran significhi, in fondo, rispettare qualcosa che, più o meno indirettamente, coinvolge tutti noi cittadini del mondo. La serata si è poi articolata con il live painting dell’eccezionale pittrice e artista Ilaria Cacciola che ha ultimato la chioma della ragazza ritratta e con l’accompagnamento musicale della cantante e produttrice FrensisLe performance artistiche sono state intervallate dagli interventi di Amnesty gruppo 146, che ha fornito un racconto di quello che sta succedendo in Iran a livello umanitario, e di Libera presidio Giorgio Ambrosoli, che ha voluto ricordare il coraggio e l’audacia della donna vittima di mafia Lea Garofalo. Il quadro realizzato da Ilaria Cacciola verrà esposto al Centro Civico Agorà per essere ammirato dalla cittadinanza.




AL RITMO DELLE DONNE

“Il 25 novembre dev’essere tutti i giorni” così Gabriele Natali, speaker della redazione di Radio Mast, ha aperto l’evento organizzato dall’associazione ARCICHEDONNE tenutosi il 25 novembre in collaborazione con La Cooperativa Sociale LaFucina Onlus presso lo Spazio Mast a Rho. L’evento nasce come serata premio di Valentina Brozzu, vincitrice del contest A Ritmo Delle Donne che si è tenuto i primi di ottobre. In vista della Giornata Internazionale Per L’Eliminazione della Violenza contro la donna , lo staff de LaFucina e di Arcichedonne hanno scelto di dare voce a giovani e ad altre realtà del territorio che hanno avuto la possibilità di condividere testimonianze e intervenire: sul palco, infatti, dopo le parole di Paola Cassani, socia fondatrice di Arcichedonne, si è esibito Gabriele Marazzotta, giovane promessa nel cantautorato locale, Eleonora Macrì che ci ha presentato lo sportello IRIS dedicato alle persone LGBTQIA+ che si trovano in situazioni di pericolo.

Abbiamo poi assistito alla coreografia mozzafiato di Ilaria Pessina sulle note di “Malo”. Presente anche L’assessora Alle Pari Opportunità Alessandra Borghetti, in rappresentanza del Comune Di Rho che ha sostenuto e promosso l’iniziativa. Gli interventi sul palco sono stati condotti dagli speaker della redazione di Radio Mast, Gabriele Natali e Ethan Zuc, che hanno scelto non solo di avere un ruolo attivo e responsabile di conduzione e gestione della serata ma anche di dare un contributo scrivendo e recitando due monologhi dalle parole importanti proprio perché nate e scritte dal vissuto di giovani ventenni in un mondo che parla poco di queste tematiche. La serata è proseguita con l’esibizione di Valentina Brozzu, accompagnata da Marco Zoppi alla chitarra, Mario Gallus alla batteria e Eusebio Getuio al basso che hanno animato la serata con una scaletta di 13 canzoni intervallate dalle domande che gli speaker Andrea Iurino e Miriam Serranti le hanno posto per conoscerla meglio.  Per simboleggiare la voglia di far parte del cambiamento verso una società che non permetta più la violenza di genere, l’evento si è terminato con la firma di un cartellone simbolico che recita una speranza per il futuro: “CHE NESSUNA SI SENTA MAI PIÙ SOLA!”.

Scritto da: Licia Tramonti e Gabriele Natali

Foto e video a cura di: Lorenzo D’Andrea, Luca Mazzola e Marco Lastella 

RADIO 20 ZERO

VOCI IN RETE

Licenza SIAE RadioWeb – Streaming - Protocollo web: 3867
Ente gestore: Barabba’s Clowns onlus - Via Gran Sasso, 4 – 20044 Arese (MI)
Cell. 3358300876

0%